Fukudenkai – 20-24 ottobre 2021

Immagine

Orari Fukudenkai

08.00 – 09.00 zazen & cerimonia
09.10 colazione informale
09.45 I Dieci Meriti del Kesa
10.00 – 12.30 cucito del kesa.
12.40 cerimonia del mezzogiorno
13.00 pranzo informale e samu
14.45 I Dieci Meriti del Kesa
15.00 cucito del kesa
19.00 sistemazione
19.30 – 20.50 zazen & cerimonia
21.00 cena informale

Domenica 24 ottobre fine della Fukudenkai alle 13.00

I DIECI MERITI DEL KESA RECITATO DAL BUDDHA SHAKYAMUNI

Bikkhu Chiko, ascolta attentamente! 

L’abito del grande campo della felicità ha dieci meriti meravigliosi.

I vestiti mondani accrescono il desiderio, l’abbigliamento del Dharma del Tathāgata non è così; l’abbigliamento del Dharma ripara dall’imbarazzo sociale e ci riempie dell’umiltà che produce una gioia illimitata.

Tiene lontano il freddo, il caldo e gli insetti velenosi; rinforza la nostra volontà di ricerca della verità e permette così di arrivare al risveglio.

Esprime la forma di un monaco e tiene lontana l’avidità; inoltre, taglia alla radice i cinque punti di vista errati e promuove la giusta pratica.

Osservare e inchinarsi davanti a un kesa, come se fosse un vessillo prezioso, e venerarlo, allieta il Re Brahma.

Quando un discepolo del Buddha indossa l’abito si sente come una torre, questo produce felicità, mette fine ai peccati e fa grande effetto sugli gli esseri umani e divini.

I veri Sramana hanno una apparenza modesta e rispettosa, agiscono secondo la loro condizione e non sono contaminati nelle loro azioni dalle illusioni secolari.

Tutti i Buddha lodano il kesa come farebbero con una fertile risaia, lo chiamano supremo nel dare beneficio e gioia agli esseri viventi.

Il potere mistico del kesa è al di là della comprensione, può portarci a compiere azioni che possano piantare i semi di Bodhi.

Esso fa che i germogli della verità possano crescere come piantine in primavera: l’effetto meraviglioso di Bodhi è come il frutto in autunno.

Il kesa è una vera armatura, dura come il diamante, che protegge contra le frecce avvelenate dell’afflizione.

Ho ora lodato brevemente i dieci eccellenti meriti; se avessi kalpa successivi per esporveli ampiamente, continuerei per l’eternità.

Se un drago portasse anche solo un filo di un kesa, sarebbe protetto e non potrebbe essere divorato da un garuda.

Se le persone tengono questo abito nell’attraversare l’oceano, non devono più temere i pesci, i dragoni o i demoni.

Quando ruggisce il tuono, si abbatte il fulmine e il cielo è in collera, chi indossa il kesa è senza paura.

Se qualcuno vestito di bianco è capace, personalmente, di tenere e prendersi cura del kesa, nessun cattivo demone avrà il potere di avvicinarglisi.

Se questa persona è capace di decidere e mantenere la volontà di lasciare la casa, ha lasciato il mondo e pratica la verità del Buddha, tutti i palazzi dei demoni nelle dieci direzioni saranno scossi e tremeranno e questa persona farà presto l’esperienza del corpo del Re del Dharma.

O-Jukai 1/5 settembre 2021

Immagine


Da Mercoledì 1 Settembre a Domenica 5 settembre si terrà a Johoji un periodo di formazione e ritiro.
Nei giorni 1,2 e 3 gli insegnamenti sotto forma di workshop saranno incentrati sui precetti mentre Sabato e Domenica ci riuniremo in Sesshin; questo sarà particolarmente importante perché nel pomeriggio della giornata di Sabato si terrà una cerimonia di Jukai a cui tutto il Sangha è invitato ad unirsi.
Essendo un momento a di ritiro e di studio, vi preghiamo di ricordare l’importanza del silenzio e del distacco dal mondo sociale, evitando al massimo l’uso di telefonini.
Poiché ad alcuni per motivi di distanza geografica non sarà possibile partecipare in presenza a questo momento, trasmetteremo come sempre gli insegnamenti anche anche via Zoom, per chi volesse comunque condividere la pratica con il Sangha e ascoltare, anche se da lontano, gli insegnamenti del Maestro.

Al momento di collegarvi, abbiate l’accortezza come sempre, di tenere spento il microfono per non creare disturbo e distorsioni nei suoni.
La partecipazione è riservata ai soci sarà possibile rinnovare la tessera o iscriversi come socio per l’anno 2021 in sede. Per maggiori informazioni non esitate a scrivere o a chiamare.
Il contributo per la sesshin sarà di 50 € mentre per i tre giorni di insegnamenti sarà ad offerta libera ed interamente devoluto con gratitudine al maestro Sengyo.
Questi gli orari

MERCOLEDÍ 1 SETTEMBRE
Ore 14:30-18:30 insegnamenti
Ore 19:00 zazen

GIOVEDÍ 2 SETTEMBRE
Ore 14:30-18:30 insegnamenti
Ore 19:00 zazen

VENERDÍ 3 SETTEMBRE
Ore 09:00-18:30 insegnamenti
Ore 19:00 zazen

SABATO 4 SETTEMBRE
08:00 – 10:00 Zazen e cerimonia della mattina
10:00 caffè e the
10:30 samu
11:15 Zazen e Cerimonia di Mezzogiorno
13:00 Pranzo
13:30 Samu e riordino
14:30 – 16:00 Samu generale – Insegnamenti o altra pratica
16:30 cerimonia di Jukai
18:30 Zazen cerimonia della sera
18:45 Cena con Samu a seguire
20:00 – 21:00 Zazen
22:30 Riposo notturno

DOMENICA 5 SETTEMBRE
06:45 Apertura del tempio
07:00 – 09:00 Zazen e cerimonia della mattina
09:00 Colazione
10:00 Samu
11:15 Zazen e Cerimonia di Mezzogiorno
13:00 Pranzo
13:30 Samu e riordino
14:30 Insegnamenti o altra pratica
16:30 cerimonia di chiusura

Vi chiediamo di confermare la vostra presenza mandando una mail a Tempiozenroma@gmail.com o chiamando il numero 3664776978 così da poter calcolare i posti necessari.

Di seguito il link per l’accesso a Zoom

https://us02web.zoom.us/j/8579884191?pwd=dTFoS3JIYytzQW5GWVdSY2prUC9UQT09
ID riunione: 857 988 4191
Passcode: rgm96M

Fukudenkai – Sesshin cucito 22-25 ottobre 2020

Nei giorni dal 22 al 25 ottobre 2020 si terrà al Tempio Jōhōji di Roma una Sesshin dedicata alla cucitura del Kesa (Fukudenkai) secondo la tradizione del Maestro Kodo Sawaki.

Durante questi giorni ci si riunirà per praticare l’insegnamento del Buddha e approfondire lo spirito di mushotoku e della perseveranza nella realizzazione degli abiti del Buddha (Kesa, Rakusu).

Informazioni e contatti in locandina. Si prega di prenotare la partecipazione per tempo.

Continua a leggere

Sesshin Zen 1-2 febbraio 2020

 

La pratica intensiva al Tempio Zen Jōhōji prosegue nel mese di febbraio 2020 con la  Sesshin Zen che si terra nei giorni di Sabato 1 e Domenica 2. La sesshin, sotto la guida del Maestro rev. Sengyo Van Leuven, prevede anche una cerimonia commemorativa in memoria di carla Eikon Lenci.

Continua a leggere

Sesshin Zen 6-8 DICEMBRE 2019

 

sesshin del risveglio

La pratica intensiva al Tempio Zen Jōhōji prosegue nel mese di dicembre 2019 con la  Sesshin Zen del Risveglio, prevista nei giorni che vanno dal 6 all’8 dicembre 2019. La sesshin, sotto la guida del Maestro rev. Sengyo Van Leuven, celebra il risveglio del Buddha.

Continua a leggere

Sesshin Zen 5-6 ottobre 2019

sesshin zen roma ottobre 2019

La pratica intensiva al Tempio Zen Jōhōji prosegue ottobre 2019 con una  Sesshin Zen prevista nei giorni del 5 e 6 ottobre 2019. Come sempre la sesshin sarà sotto la guida del Maestro rev. Sengyo Van Leuven.

Il giorno sabato 5 ottobre è inoltre prevista una cerimonia di ordinazione di un nuovo monaco (Tokudo). Tutti sono caldamente invitati a partecipare a questo evento.

Continua a leggere

Sesshin Zen 30/31 Marzo 2019

sesshin marzo 2019

La pratica intensiva al Tempio Zen Jōhōji continua anche nel mese di marzo 2019con una  Sesshin Zen prevista nei giorni del 30 e 31 marzo. Come sempre la sesshin sarà sotto la guida del Maestro rev. Sengyo Van Leuven. La Domenica 31 marzo è inoltre prevista una cerimonia di Ordinazione Laica (Jukai).

Continua a leggere

Fukudekai – Sesshin Cucito 7-8 Aprile 2018

IMG_3613.JPG

Nei giorni 7 e 8 aprile 2018 si terrà al Tempio Jōhōji di Roma una Sesshin dedicata al cucito (Fukudenkai) secondo la tradizione del Maestro Kodo Sawaki Roshi.

L’insegnamento sarà tenuto dal rev. Sengyo van Leuven.

Durante questi giorni ci si riunirà per praticare l’insegnamento del Buddha e per attualizzare lo spirito di mushotoku e della perseveranza nella realizzazione degli abiti della pratica buddhista Zen Sōtō (Kesa, Rakusu). Questo spirito di mushotoku rinforza la coesione e l’armonia del Sangha.

Continua a leggere

Ritiro Estivo 2018

Anche per il 201Image38 L’Associazione Buddhista Zen Soto “Buppo” ed il Buppo Sangha sono lieti di organizzare un periodo intensivo di meditazione zazen in Umbria, presso la Casa-laboratorio di Cenci, tra i boschi della campagna di Amelia.

La pratica durante la sesshin, oltre allo Zazen e al samù (lavoro), includerà workshop di cucitura del Kesa ed insegnamenti (Teisho).

La direzione del ritiro e l’insegnamento sono affidati al Rev. Sengyo van Leuven.

Per maggiori informazioni vi invitiamo a visitare la pagina relativa.

 

Nehan-E Sesshin Zen – 24 e 25 Febbraio 2018

sesshin_nehan-e.jpg

La pratica intensiva al Tempio Zen Jōhōji continua anche nel mese di Febbraio con la Nehan-E Sesshin Zen prevista nei giorni del 24 e 25 febbraio per la commemorazione dei Parinirvāṇa del Buddha. Come sempre la sesshin sarà sotto la guida del Maestro rev. Sengyo Van Leuven.

Continua a leggere

Rohatsu Sesshin 2017

rohatsu

 

La Rohatsu Sesshin commemora il risveglio dell Buddha Sakyamuni. Il ritiro è in silenzio e prevede meditazione seduta (Zazen), intervallata da meditazione camminata (Kinhin). Sono previsti inoltre pasti formali in comunità, insegnamenti sul Dharma, liturgia e Samu (lavoro), sotto la guida del Maestro rev. Sengyo Van Leuven.

E’ una occasione importante per la pratica intensiva dello Zen, lontano dalle distrazioni della vita di tutti i giorni e dalle interferenze esterne.

Continua a leggere

Niente di speciale

zen

di Charlotte Jocko Beck, Astrolabio Ubaldini, 1994

Dal dramma all’assenza di dramma

Nella pratica dello Zen passiamo da una vita di dramma, una sorta di soap opera, a una vita di assenza di dramma. Benché possiamo affermare il contrario, i nostri drammi personali ci piacciono, e molto. Perché? Perché, qualunque sia il dramma in atto, noi ne siamo al centro, esattamente lì dove vogliamo essere. Con la pratica prendiamo a poco a poco le distanze dal pensiero assillante di noi stessi. Quindi, passare da una vita drammatica a una vita sdrammatizzata, per quanto insipido possa sembrare, è appunto lo scopo dello Zen. Vediamo meglio questo processo.

Continua a leggere