Tempio Zen Jōhōji – Roma

645A1836

Orario Settimanale di Pratica Zazen:
lunedì 19:30 – 20:50
martedì 19:00 – 20:10
mercoledì 19:30 – 20:50
giovedì 19:00 – 20:10
venerdì 19:30 – 20:50
sabato 08:30 – 10:00

Fukudenkai 20-23 settembre

Nei giorni che vanno dal 20 al 23 settembre 2018 si terrà al Tempio Jōhōji di Roma una Sesshin dedicata alla cucitura del Kesa (Fukudenkai) secondo la tradizione del Maestro Kodo Sawaki. Maggiori informazioni, costi e programma completo a questo link.

Ritiro Estivo 2018

Si è concluso il tradizionale ritiro estivo del Buppo Sangha e del Tempio Zen Jōhōji. Qualche foto si trova nella Gallery.

Prossimi Appuntamenti 2018:
20-23 settembre Sesshin Cucito (Fukudenkai) Programma
06-07 ottobre Sesshin Zen (Programma a seguire)
20-21 ottobre Fukudenkai (sesshin di cucito) – Programma dettagliato a seguire
3 novembre ore 10:30 Giornata di formazione: Suoni e Ruoli nello Zendo
10-11 novembre Sesshin Zen (Programma a seguire)
17 novembre ore 10:30 Giornata di formazione: Suoni e Ruoli nello Zendo
24 novembre ore 11:00 Primo Incontro di Introduzione allo Zen – Programma
01 dicembre ore 11:00 Secondo Incontro di Introduzione allo Zen – Programma
05 dicembre ore 19:30 Terzo Incontro di Introduzione allo Zen – Programma
08-09 dicembre Sesshin Zen (Programma a seguire)

Kannon

Il Tempio Buddhista Zen Sōtō Jōhōji (Continuità del Dharma) si trova a Roma ed è aperto a tutti coloro che vogliano praticare in modo autentico e sincero lo Zazen (meditazione seduta secondo la tradizione buddhista della scuola giapponese Sōtō Zen). Chiunque è benvenuto ad assistere e a partecipare agli incontri che si tengono settimanalmente (vedi orari). Nessuna distinzione viene fatta tra chi inizia e chi pratica regolarmente.

Oltre ai numerosi incontri settimanali di Zazen (vedi gli orari), il tempio organizza, con cadenza mensile, periodi di pratica intensiva (sesshin) della durata di alcuni giorni, oltre a lezioni di cucito (Fukudenkai) secondo la tradizione del maestro Kōdō Sawaki (1898-1965).

Il Tempio Jōhōji e l’Associazione Buppō che lo gestisce sono affiliati all’A.Z.I. (Associatione Zen Internazionale), alla ABZE (Association Bouddhiste Zen d’Europe), e alla Sōtōshu Shūmūchō.

Il Maestro:

ai6a1248Nato in Belgio nel 1959, il maestro Sengyo Van Leuven arriva a Roma all’inizio del 2008. Ha ricevuto la trasmissione del Dharma dal suo maestro, Yuno Rech, nel 2011.

Sengyo Van Leuven è Kokusaifukyoshi (国際布教師 – Maestro autorizzato a diffondere il Buddhismo Sōtō Zen in Europa) per la Sōtōshu Shūmūchō (l’amministrazione della scuola Zen Soto di Tokyo, Giappone).

La Pratica:

Lo zazen di cui parlo non è una delle tante tecniche di meditazione, è il dharma della pace e della gioia profonda. E’ la pratica realizzazione del perfetto e immediato Risveglio. Zazen è la manifestazione della Realtà Ultima. (Dogen Zenji, Fukanzazenji – 1227)

tumblr_m94dtiwygq1rdp17ao1_1280La Pratica di Zazen è iI cuore dello Zen. Zazen (la meditazione buddhista Zen) è iI ritorno, qui ed ora, alla condizione normale del corpo e della mente, nella forma adulta della nostra vita. Si tratta di ripristinare l’unita originaria del corpo e della mente.

Zazen non è la creazione di un particolare stato d’animo, ma il ritorno a quello originale“. Praticare insieme nello zendo, sotto la guida di un maestro, rappresenta l’ingresso verso questo stato di normalità.

Ci sediamo a gambe incrociate, con la schiena diritta, espirando e inspirando con regolare continuità e profondità. Lasciamo andare le nostre preoccupazioni e i pensieri sulla vita quotidiana e creiamo un momento unico di armonia. E’ così che normalizziamo lo stato della nostra mente, entriamo in contatto con in nostro “vero sè” e realizziamo assieme lo stato fondamentale dell’interdipendenza di tutte le esistenze.

La portata dello Zazen è universale: non ci sono dogmi da accettare. Tutto è basato su una esperienza diretta alla quale ci abbandoniamo corpo/spirito cercando di lasciar cadere le nostre vecchie abitudini.

Lo Zazen al Tempio Jōhō-ji inizia alle ore indicate, per cui si prega di venire con un quarto d’ora di anticipo per cambiarsi e lasciare l’atmosfera frenetica della città alle spalle. Uno spogliatoio è disponibile per indossare qualcosa di comodo e possibilmente di colore scuro. In caso di ritardo è possibile entrare dopo circa 30 minuti all’inizio della meditazione camminata. Siate discreti in quel momento, per rispettare il silenzio e la pratica degli altri.

L’Associazione:

Ass_Buppo_logo[2630]

Fondata a Roma nel 2004, l’Associazione Buddhista Zen Sōtō Buppō ed il Buppō Sangha che la compone hanno per scopo la gestione di un tempio Zen aperto a tutti, per favorire la pratica della saggezza e della compassione del Buddha, così come tramandato nella tradizione Zen Sōtō stabilita da Dogen Zenji nel Giappone del 13° secolo. Per maggiori informazioni relative all’Associazione ed al Calendario degli eventi potete  consultare le pagine relative: Associazione e Calendario 2018.

Il Tempio può essere contattato per email all’indirizzo tempiozeroma@gmail.com, alla pagina Facebook, oppure telefonando al numero 366-4776978.

Per donazioni è possibile consultare questa pagina.