Tempio Zen Jōhōji

 

Appuntamenti Autunno 2017
12 novembre: ZAZENKAI: una giornata dedicata ad approfondire la pratica dello zazen. Primo zazen alle ore 8:00, pasto formale con Oryoki, la giornata terminerà alle ore 18:00 (programma)
25–26 novembre: Workshop Precetti e voti Bodhisattva (programma)
08–10 dicembre: Rohatsu Sesshin (programma)
16 dicembre: conferenza del Rev. Taibun San, segretario dell’Istituto Europeo della Sotoshu. La giornata prevede uno Zazen alle ore 08:30 e, a seguire al termine della cerimonia, una lezione sullo sviluppo dello Zen Soto nel medioevo in Giappone e sull’influenza dei due fondatori della scuola: Dogen Zenji e Keizan Zenji (3° generazione dopo Dogen). Chi vorrà, potrà fermarsi alla fine per un pranzo informale condiviso.

Kannon

Il Tempio Buddhista Zen Sōtō Jōhōji (Continuità del Dharma) si trova a Roma ed è aperto a tutti coloro che vogliano praticare in modo autentico e sincero lo Zazen (meditazione seduta secondo la tradizione buddhista della scuola giapponese Sōtō Zen). Chiunque è benvenuto ad assistere e a partecipare agli incontri che si tengono settimanalmente (vedi orari). Nessuna distinzione viene fatta tra chi inizia e chi pratica regolarmente.

Oltre ai numerosi incontri settimanali di Zazen (vedi gli orari), il tempio organizza, con cadenza mensile, periodi di pratica intensiva (sesshin) della durata di alcuni giorni, oltre a lezioni di cucito (Fukudenkai) secondo la tradizione del maestro Kōdō Sawaki (1898-1965).

Il Tempio Jōhōji e l’Associazione Buppō che lo gestisce sono affiliati all’A.Z.I. (Associatione Zen Internazionale), alla ABZE (Association Bouddhiste Zen d’Europe), e alla Sōtōshu Shūmūchō.

Il Maestro:

ai6a1248Nato in Belgio nel 1959, il maestro Sengyo Van Leuven arriva a Roma all’inizio del 2008. Ha ricevuto la trasmissione del Dharma dal suo maestro, Yuno Rech, nel 2011.

Sengyo Van Leuven è Kokusaifukyoshi (国際布教師 – Maestro autorizzato a diffondere il Buddhismo Sōtō Zen in Europa) per la Sōtōshu Shūmūchō (l’amministrazione della scuola Zen Soto di Tokyo, Giappone).

La Pratica:

Lo zazen di cui parlo non è una delle tante tecniche di meditazione, è il dharma della pace e della gioia profonda. E’ la pratica realizzazione del perfetto e immediato Risveglio. Zazen è la manifestazione della Realtà Ultima. (Dogen Zenji, Fukanzazenji – 1227)

tumblr_m94dtiwygq1rdp17ao1_1280La Pratica di Zazen è iI cuore dello Zen. Zazen (la meditazione buddhista Zen) è iI ritorno, qui ed ora, alla condizione normale del corpo e della mente, nella forma adulta della nostra vita. Si tratta di ripristinare l’unita originaria del corpo e della mente.

Zazen non è la creazione di un particolare stato d’animo, ma il ritorno a quello originale“. Praticare insieme nello zendo, sotto la guida di un maestro, rappresenta l’ingresso verso questo stato di normalità.

Ci sediamo a gambe incrociate, con la schiena diritta, espirando e inspirando con regolare continuità e profondità. Lasciamo andare le nostre preoccupazioni e i pensieri sulla vita quotidiana e creiamo un momento unico di armonia. E’ così che normalizziamo lo stato della nostra mente, entriamo in contatto con in nostro “vero sè” e realizziamo assieme lo stato fondamentale dell’interdipendenza di tutte le esistenze.

La portata dello Zazen è universale: non ci sono dogmi da accettare. Tutto è basato su una esperienza diretta alla quale ci abbandoniamo corpo/spirito cercando di lasciar cadere le nostre vecchie abitudini.

Lo Zazen al Tempio Jōhō-ji inizia alle ore indicate, per cui si prega di venire con un quarto d’ora di anticipo per cambiarsi e lasciare l’atmosfera frenetica della città alle spalle. Uno spogliatoio è disponibile per indossare qualcosa di comodo e possibilmente di colore scuro. In caso di ritardo è possibile entrare dopo circa 30 minuti all’inizio della meditazione camminata. Siate discreti in quel momento, per rispettare il silenzio e la pratica degli altri.

L’Associazione:

Ass_Buppo_logo[2630]

Fondata a Roma nel 2004, l’Associazione Buddhista Zen Sōtō Buppō ed il Buppō Sangha che la compone hanno per scopo la gestione di un tempio Zen aperto a tutti, per favorire la pratica della saggezza e della compassione del Buddha, così come tramandato nella tradizione Zen Sōtō stabilita da Dogen Zenji nel Giappone del 13° secolo. Per maggiori informazioni relative all’Associazione ed al Calendario degli eventi potete  consultare le pagine relative: Associazione e Calendario 2017.

Il Tempio può essere contattato per email all’indirizzo tempiozeroma@gmail.com oppure telefonando al numero 366-4776978.

Per donazioni è possibile consultare questa pagina.