O-Jukai 1/5 settembre 2021

Immagine


Da Mercoledì 1 Settembre a Domenica 5 settembre si terrà a Johoji un periodo di formazione e ritiro.
Nei giorni 1,2 e 3 gli insegnamenti sotto forma di workshop saranno incentrati sui precetti mentre Sabato e Domenica ci riuniremo in Sesshin; questo sarà particolarmente importante perché nel pomeriggio della giornata di Sabato si terrà una cerimonia di Jukai a cui tutto il Sangha è invitato ad unirsi.
Essendo un momento a di ritiro e di studio, vi preghiamo di ricordare l’importanza del silenzio e del distacco dal mondo sociale, evitando al massimo l’uso di telefonini.
Poiché ad alcuni per motivi di distanza geografica non sarà possibile partecipare in presenza a questo momento, trasmetteremo come sempre gli insegnamenti anche anche via Zoom, per chi volesse comunque condividere la pratica con il Sangha e ascoltare, anche se da lontano, gli insegnamenti del Maestro.

Al momento di collegarvi, abbiate l’accortezza come sempre, di tenere spento il microfono per non creare disturbo e distorsioni nei suoni.
La partecipazione è riservata ai soci sarà possibile rinnovare la tessera o iscriversi come socio per l’anno 2021 in sede. Per maggiori informazioni non esitate a scrivere o a chiamare.
Il contributo per la sesshin sarà di 50 € mentre per i tre giorni di insegnamenti sarà ad offerta libera ed interamente devoluto con gratitudine al maestro Sengyo.
Questi gli orari

MERCOLEDÍ 1 SETTEMBRE
Ore 14:30-18:30 insegnamenti
Ore 19:00 zazen

GIOVEDÍ 2 SETTEMBRE
Ore 14:30-18:30 insegnamenti
Ore 19:00 zazen

VENERDÍ 3 SETTEMBRE
Ore 09:00-18:30 insegnamenti
Ore 19:00 zazen

SABATO 4 SETTEMBRE
08:00 – 10:00 Zazen e cerimonia della mattina
10:00 caffè e the
10:30 samu
11:15 Zazen e Cerimonia di Mezzogiorno
13:00 Pranzo
13:30 Samu e riordino
14:30 – 16:00 Samu generale – Insegnamenti o altra pratica
16:30 cerimonia di Jukai
18:30 Zazen cerimonia della sera
18:45 Cena con Samu a seguire
20:00 – 21:00 Zazen
22:30 Riposo notturno

DOMENICA 5 SETTEMBRE
06:45 Apertura del tempio
07:00 – 09:00 Zazen e cerimonia della mattina
09:00 Colazione
10:00 Samu
11:15 Zazen e Cerimonia di Mezzogiorno
13:00 Pranzo
13:30 Samu e riordino
14:30 Insegnamenti o altra pratica
16:30 cerimonia di chiusura

Vi chiediamo di confermare la vostra presenza mandando una mail a Tempiozenroma@gmail.com o chiamando il numero 3664776978 così da poter calcolare i posti necessari.

Di seguito il link per l’accesso a Zoom

https://us02web.zoom.us/j/8579884191?pwd=dTFoS3JIYytzQW5GWVdSY2prUC9UQT09
ID riunione: 857 988 4191
Passcode: rgm96M

Giornata di Zazen – 26 giugno 2021

Una giornata di pratica e formazione sotto la direzione del Maestro Sengyo Van Leuven, per ritrovarci assieme e riprendere la vita assieme al Sangha. La formazione sarà rivolta principalmente ai Jikido ma aperta a chiunque voglia avvicinarsi alla pratica.
Per evitare di utilizzare la cucina, consumeremo assieme i pasti che ognuno di noi vorrà condividere con il resto del Sangha.
Il programma prevede un primo zazen alle ore 8:00 di mattina ed a seguire, il periodo di formazione fino alle ore 17:00.
Il contributo per la giornata è ad offerta libera.
Per partecipare agli eventi dell’Associazione è necessario essere soci e aver versato la quota associativa. Tale quota può essere versata in sede al momento dell’evento stesso.

Continua a leggere

Discorso del Dharma in occasione dell’Obon Festival – Giugno 2021

Il Bon festival (detto con maggior rispetto Obon) è la grande commemorazione dei defunti. Questa ricorrenza viene celebrata con preghiere, musica, cibo, etc.

La maniera in cui si commemorano i defunti influenza molto le considerazioni sulla vita. Nel Buddhismo Mahayana, quindi anche nello Zen, il modo di piangere i morti, i riti funerari, la cura che abbiamo per la loro commemorazione in generale, non implicano la credenza in un’anima che esisterà e sopravvivrà dopo la morte. Il Sutra del Cuore insegna che la nascita non è l’inizio e la morte non è la fine, non c’è nulla di sostanziale. Ci si concentra sul qui e ora perché qui e ora ci sono le cose che succedono, le cose che facciamo, le cose che leggiamo e che dobbiamo fare, semplicemente perché si tratta della nostra vita. Dedicarsi totalmente alle cose da fare qui e ora – perché è la nostra vita e quindi solo noi lo possiamo fare – ci permette di rispettare il funzionamento della vita, cioè l’armonia dell’universo che sta funzionando.

Continua a leggere

Discorso del Dharma – Maggio 2021

La fortuna dell’essere umano

Quando siamo seduti di fronte al muro praticando lo zazen shikantaza, quel samadhi dello shikantaza, dell’Hokyo zanmai, fa funzionare la mente come uno specchio.

Che cosa è uno specchio?

La natura, la funzione essenziale e totale dello specchio è di riflettere completamente senza scegliere, senza cambiare l’oggetto che gli sta davanti.

Se questo non succede lo specchio smette di essere uno specchio e così è anche con la mente profonda: se la mente non riflette più nulla, o riflette in modo distorto, non ha più la sua funzione fondamentale.

Continua a leggere

Discorso del Dharma in occasione di Hana-matsuri – Aprile 2021

Buon compleanno caro Siddharta Gautama, Buddha Shakyamuni, nato in un giardino fiorito sotto agli alberi!

Quando i ciliegi fioriscono e coprono tutto con i loro petali di colore rosa e di un profumo delicato si celebra la primavera e nello Zen, l’otto aprile, la nascita del Buddha. È anche il momento di fare una grande pulizia primaverile. Fare pulizia significa anche scartare cose inutili ammassate durante l’inverno. Anche dentro di noi facciamo pulizia, lasciamo andare cose che non servono come l’ansia, la rabbia, i dubbi e lasciamo di nuovo brillare quelle cose inerenti all’esistenza, come la fede, la felicità e la benevolenza.

Continua a leggere

Discorso del Dharma in occasione di Higan – Marzo 2021

Durante il periodo dell’equinozio di primavera si ricordano gli antenati spirituali del lignaggio a cui si appartiene. Questo periodo si chiama “Higan”, che vuole dire “l’altra riva”. Quindi si commemorano quelli che hanno lasciato il mondo del Samsara, il mondo della nascita e della morte e che hanno traversato verso l’altra riva, il mondo del Nirvana.

Continua a leggere

Discorso del Dharma in occasione della commemorazione del Nirvana di Buddha Shakyamuni – Febbraio 2021

LO SPIRITO DELLA VIA

Per un discepolo di Buddha è importante risolvere la grande questione della vita e della morte. Un’impresa nella quale è molto facile perdersi nella ricerca di un atteggiamento adeguato, o sbagliarsi sul senso della vita e della morte, o imbarcarsi in modelli di vita fuorvianti che creano più illusioni che una visone chiara. La bussola nella vita umana di un praticante della Via di Buddha è il Bodaishin. Un tesoro salvavita che illumina la strada da seguire e aiuta ad evitare le buche che possono rompere le assi della vita.

Continua a leggere

Giornata di Zazen – 2 giugno 2021

Una giornata di pratica e formazione sotto la direzione del Maestro Sengyo Van Leuven, per ritrovarci assieme e riprendere la vita assieme al Sangha. La formazione sarà rivolta principalmente ai Jikido ma aperta a chiunque voglia avvicinarsi alla pratica.
Per evitare di utilizzare la cucina, consumeremo assieme i pasti che ognuno di noi vorrà condividere con il resto del Sangha.
Il programma prevede un primo zazen alle ore 8:00 di mattina ed a seguire, il periodo di formazione fino alle ore 17:00.
Il contributo per la giornata è ad offerta libera.
Per partecipare agli eventi dell’Associazione è necessario essere soci e aver versato la quota associativa. Tale quota può essere versata in sede al momento dell’evento stesso.

Continua a leggere